Le vacanze in barca - L’alimentazione

Come mangiare in modo umano anche in vacanza in barca:

1 - Programmare i pasti principali: la pianificazione è importante.
2 - Ricordatevi che farà caldo: cercate di prevedere cibi freschi e digeribili.
3 - Frutti quali le prugne le albicocche e le pesche sono da consumare in pochi giorni; più durature mele, i meloni i kiwi.
4 - Le insalate fresche hanno una durata massima di due giorni, ma ci si può aiutare con i pomodori, che possono reggere anche tutta la settimana. Stesso discorso per le patate e cipolle.
5 - I condimenti e le guarnizioni sono utili, e occupano poco spazio: pinoli, mandorle, basilico, prezzemolo, menta, etc.
6 - I formaggi non presentano inconvenienti particolari: ovviamente è meglio consumare prima quelli freschi e preservare quelli stagionati per la seconda metà della vacanza.
7 - Approfittate della colazione per una bella scorta di energie: è il pasto principale della giornata, non abbiate paura di abbondare coi carboidrati. Quindi biscotti, fette biscottate, marmellate, e per chi apprezza uno stile continenatle anche uova e bacon!
8 - Fate bene i conti con l'acqua potabile: cosiderare circa 2 litri a persona al giorno. Non scordate ovviamente olio, sale, zucchero.