In vacanza con Fido

A vedere i dati di una ricerca portata avanti da un'importante compagnia di assicurazioni on line, gli animali domestici seguono i loro padroni anche durante le vacanze estive. Le bestie da compagnia in Italia sono quasi quarantacinque milioni, ed il 24% degli italiani interpellati ha detto che il fedele animale segue il proprietario in tutti i suoi spostamenti.  

Per non violare il codice della strada, che presta particolare attenzione alle distazioni che possono essere determinate dalla presenza di un animale, basta seguire poche regole: il 42% degli italiani tiene il proprio animale nell’apposito trasportino e il 19% ha montato una rete di separazione per non incorrere in multe. Decisamente meno attento il 14% che l'animale libero sul sedile posteriore, l’8% che lo tiene seduto ai propri piedi sul lato passeggero, e il 5% che lo lascia libero di muoversi nell’abitacolo dell’auto.

Emergono notevoli differenze regionali: la rete  per il trasporto è piuttostto diffusa nel bolognese (34%), mentre la quasi totalità degli abitanti di Verona (96%) viaggia con il proprio amico a quattro zampe nel trasportino. Il 20% dei palermitani opta per l’animale libero di scorrazzare per l’abitacolo mentre i milanesi (29%) lo preferiscono con la cintura.
Il sondaggio rivela tuttavia che le razze che si possono trovare nella macchine italiane sono assai numerose: onigli (12%), pappagalli (9%), furetti (6%), come pure papere (3%), iguane (3%), serpenti (3%) e falchi (1%).